In curiosità

SPACE & INTERIORS 2017, DETTAGLI PER L’ARCHITETTURA

La mostra-evento esplora il senso dell’abitare contemporaneo in termini di finiture e materiali. Tema chiave dell’unico evento connesso al Salone del Mobile.Milano sarà la “leggerezza”. 

Dopo il successo della prima edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 8.000 visitatori professionali (di cui il 30% esteri), ritorna space&interiors, l’unico evento connesso stabilmente con il Salone del Mobile.Milano e dedicato alle finiture per l’architettura. Presso The Mall Porta Nuova, nel Brera Design District di Milano, superfici, pavimenti, porte, maniglie, colore e decorazione, serramenti, rivestimenti, finiture e architettura d’interni verranno presentati in un allestimento suggestivo. 


Da martedì 4 aprile a sabato 8 aprile 2017 space&interiors valorizzerà un mondo seguito con sempre maggiore interesse da designer e progettisti mantenendo il legame dialettico, efficace e di grande impatto con la Design Week milanese. La frequentazione intensa, vivace e di altissimo profilo registrata nel 2016 ha confermato il ruolo di space&interiors come occasione fondamentale per catturare l’attenzione dei professionisti alla ricerca di nuove idee e prodotti inediti per i propri progetti. 

Il nuovo allestimento, a cura dello studio Migliore+Servetto Architects, animerà l’area offerta da The Mall, nel cuore di Porta Nuova, innovativa location alla base della Diamond Tower. Se il Salone del Mobile.Milano si concentra sugli oggetti finiti, space&interiors approfondirà tutto quello che costituisce il mondo degli interni, delle finiture e dei serramenti di qualità. L’intero spazio espositivo è concepito come un vero e proprio racconto sul mondo delle finiture che si compone nell’alternanza e interazione tra aree diverse. Il visitatore, muovendosi lungo una suggestiva promenade, si confronterà infatti con tre realtà differenti connesse tra loro all’interno dello stesso spazio: una strettamente commerciale di esposizione e conoscenza del prodotto (con stand allestiti secondo il progetto di exhibition design integrato), un’area molto dinamica di accoglienza destinata a incontri più ravvicinati di business e, infine, un’altra più immersiva che ospita un’installazione dinamica per focalizzare l’attenzione su qualità e caratteristiche dei singoli prodotti. 


La mostra “Absolute lightness”, concepita da Migliore+Servetto Architects, mette in evidenza il tema della leggerezza, attraverso cui leggere le differenti proposte di aziende e prodotti in esposizione. La leggerezza è tema cardine da sempre nell’architettura: è sostenibilità, è rapporto con gli altri materiali, è rapporto con la luce… L’allestimento si sviluppa attraverso tre diversi livelli di racconto. Un sistema di narrazione collegato che invade l’ampia promenade centrale dove, intorno ai lunghi tavoli bianchi, i visitatori potranno approfondire contenuti e prodotti, anche attraverso una app interattiva, studiata appositamente per questo percorso di conoscenza. A un livello intermedio, dietro lastre specchianti che dilatano lo spazio in nuove dimensioni, prende vita un racconto di grafica dinamica sul tema della leggerezza, composto da citazioni, immagini mirate di prodotti ed elaborazioni grafiche. 

Il tema della leggerezza trova infine un’ulteriore declinazione nel livello superiore. Qui un articolato sistema, che integra proiezioni dinamiche e luce, anima le aeree strutture che si allungano sopra i tavoli; inoltre, a sottolineare il valore delle transizioni, i passaggi tra un tavolo e l’altro sono evidenziati da grandi piani circolari di proiezione sospesi e da linee di luce sottili. Le proiezioni indagano così la leggerezza secondo varie accezioni: la leggerezza nella luce, nella natura, nelle architetture utopiche e in relazione ad altri elementi, per arricchire di contenuti e significati il percorso di scoperta dei materiali e dei prodotti presentati. “Abbiamo costruito uno spazio narrativo per mettere in evidenza il tema della leggerezza, un tema centrale, da sempre presente e fondamentale nell’architettura e in generale nel progetto che si confronta con materiali e spazi”, spiegano Ico Migliore e Mara Servetto


Anche nell’edizione 2017 space&interiors ospiterà momenti di incontro e approfondimento culturale. Un’area lounge sarà infatti interamente dedicata agli Archicocktails. A intervenire saranno varie personalità del mondo del design e dell’architettura che dialogheranno con i visitatori sui trend più attuali della progettazione e della realizzazione. Tra i protagonisti: Fabio Novembre, Luca Molinari, Carlo Lazzarini, Carl Pickering, Alfonso Femia, Carla Baratelli, Fabio Rotella, Duccio Grassi. 

Da segnalare, infine, la mostra “La Luce del Marmo” promossa da IMM e dedicata al design nel rispetto di tre temi conduttori: il marmo di Carrara, la leggerezza e la luce come elemento di valorizzazione della materia e delle forme.


Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Popular Posts